Progetto acqua potabile a Gaza 2020

L’acqua potabile è uno dei problemi più importanti e fondamentali che devono affrontare i cittadini palestinesi, in particolare nella Striscia di Gaza.

Nella Striscia di Gaza vivono oltre 2 milioni di cittadini distribuiti su 365 kmq in una regione con la densità più alta al mondo.

Secondo i dati ufficiali delle Nazioni Unite, Gaza non sarà più vivibile, tra qualche anno, per diversi motivi:

  • embargo,
  • contaminazione del terreno a causa dei continui attacchi militari israeliani,
  • eccessivo uso di armi proibite – tra le quali piombo fuso,
  • acqua inquinata per volontà di Israele, ecc.

Per rispondere a tale esigenza, l’Abspp onlus è impegnata da anni nella ricerca di acqua potabile, attraverso il finanziamento e la sponsorizzazione della costruzione di pozzi d’acqua.

Nei mesi di ottobre e novembre scorso, abbiamo finanziato la costruzione di 4 pozzi nelle zone di:

  1. Jabalya
  2. al-Zawaida
  3. Gaza city, quartiere al-Sabra
  4. Gaza city, quartiere al-Toffah

 

Con questi ultimi 4, sono ormai 34 i pozzi che abbiamo costruito.

Purtroppo, a causa degli attacchi israeliani, anche questi progetti che servono a garantire l’acqua potabile ai cittadini, e specialmente alle scuole, vengono presi di mira militarmente, e non vengono risparmiati. Israele colpisce tutto ciò che aiuta la sopravvivenza, come i pozzi d’acqua, la centrale elettrica, le scuole ed altro.

Anche voi potete contribuire alla costruzione di un pozzo d’acqua.

 

numero 29

numero 30

 

numero 31

pozzo numero 32

pozzo numero 33

numero 34