MISSIONE UMINITARIA NEL LIBANO

MISSIONE UMINITARIA NEL LIBANO

DIARIO

SECOND GIORNO

CAMPO PROFUGHI AL BADDAWI - TRIPOLI

Secondo giorno di missione umanitaria

Oggi abbiamo visitato il campo di El Beddawi nella città di Tripoli, a nord del Libano, proseguendo la missione Back to School che vede la partecipazione attiva dell'Associazione.

Abbiamo consegnato per ognuno dei bambini che frequentano le scuole primarie uno zaino, una divisa scolastica, un paio di scarpe e del materiale didattico. Nel vedere i volti entusiasti di questi bambini abituati a non avere niente e che si sono ritrovati oggi a ricevere questi doni, mi si è riempito il cuore di un'impagabile felicità.

Ci siamo poi spostati nel più importante poliambulatorio del campo. In questo come negli altri presenti in altri campi, l'abspp.org ha organizzato una giornata di visite gratuite per tutti i residenti. Un gesto impareggiabile se si pensa che tutte queste persone che vivono nei campi hanno enormi difficoltà economiche che gli creano difficoltà anche solo nel comprarsi un medicinale. Pensate cosa significhi per loro riceverne gratuitamente o il quanto possa essere importante il fare una visita medica non pagandola.

Al poliambulatorio abbiamo anche consegnato medicinali, materiali questi che, insieme a tanti altri beni sanitari, scarseggiano in tutti i campi profughi libanesi.

Nel tornare a Beirut abbiamo fatto visita al monumento di Sabra e Shatilla. Tra pochi giorni, esattamente il 16 settembre, sarà il 40° anniversario della strage che proprio in quei luoghi ha visto circa 3000 palestinesi trucidati dai militari libanesi. Tre giorni di autentica mattanza dove a trovare la morte, con modalità atroci, sono stati civili innocenti, bambini e donne incinte comprese. Un memoriale della vergogna e della follia umana condannato nel 1982, pochi giorni dopo la strage, anche dal nostro presidente Sandro Pertini.

El Beddawi e Sabra e Sathilla, gli ambulatori a cui manca tutto e le condizioni fatiscenti dei campi profughi: tutte cose che ho avuto modo già di vedere nella mia prima missione e che, a distanza di qualche mese, mi ha fatto scoprire nuovi importanti particolari. Su tutto, però, la triste conferma che la situazione per i palestinesi, qui in Libano come nella loro terra d'origine, è quella di avere una vita terribilmente travagliata e difficile.

Davide Tripiedi

Deputato della repubblica italiana

Abspp Onlus

Absppodv.org

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *